Psicologia

Home / Servizi / Psicologia

Poliambulatorio Fidamedica

La struttura eroga le prestazioni medico sanitarie solo su appuntamento, al fine di garantire elevati livelli di rispetto dei tempi d’attesa e massimizzare l’impiego delle risorse professionali e strumentali.

Valutazione psicodiagnostica

La valutazione psicodiagnostica rappresenta un iter propedeutico all’intervento in quanto permette, attraverso l’utilizzo di modalità e strumenti specifici quali ad esempio il colloquio, l’intervista, l’osservazione e strumenti self-report, di comprendere in maniera adeguata il quadro psicologico del paziente ovvero come egli percepisce, comprende ed elabora la realtà.
La valutazione psicodiagnostica è essenziale, inoltre, per comprendere il problema del paziente e per permettere al clinico di prendere decisioni fondamentali e strategicamente orientate che garantiscono  l’efficacia della trattamento.

Come si struttura la valutazione psicodiagnostica

La valutazione psicodiagnostica può richiedere dalle tre alle cinque sedute della durata di 50 minuti circa. Nel corso delle sedute di valutazione il clinico ricorre a strumenti, tecniche e procedure specifiche e differenziate di analisi a seconda degli scopi, dell’ambito di indagine e delle caratteristiche dei clienti.
A conclusione delle sedute dedicate alla valutazione fa seguito la fase di restituzione.
La fase di restituzione permette al clinico, mediante una relazione scritta o orale, di condividere con il paziente i risultati emersi dalla testistica effettuata, la concettualizzazione del caso a cui è giunto e le possibili linee di intervento che si potrebbero intraprendere.  La condivisione che avviene in questa ultima fase del processo di valutazione rende il paziente più consapevole di quale sia il suo problema e di quali siano gli strumenti e le strategie migliori per affrontarlo, nonché dei tempi e dei costi presunti dell’intervento.

Valutazione psicodiagnostica in età evolutiva

La valutazione psicodiagnostica rappresenta uno strumento utile e indispensabile anche per la progettazione di interventi psicologi efficaci in età evolutiva.
La valutazione psicodiagnostica in età evolutiva può richiedere un numero più consistente (> 5) di incontri rispetto a quanto richiesto generalmente per gli adulti. Nello specifico, la valutazione psicodiagnostica in età evolutiva può prevedere:

  • - colloqui con i genitori;
  • - colloqui con il bambino;
  • - compilazione di interviste e questionari da parte di genitori e insegnanti;
  • - sedute di osservazione;
  • - valutazione del livello cognitivo ed eventuali approfondimenti neuropsicologici
  • - osservazione comportamentale diretta o indiretta

Sostegno e trattamento in età evolutiva ed adulta

L’efficacia dell’utilizzo delle tecniche cognitivo-comportamentali all’interno dei diversi interventi psicologici di supporto, cura e trattamento psicoseducativo, in età evolutiva ed adulta, è ormai riconosciuta all’interno del panorama scientifico di settore (vedasi ad esempio le linee guida del National Institute for Care and Health Excellence).
Secondo il modello cognitivo-comportamentale gli eventi  esterni inducono a pensieri che, in maniera più o meno consapevole, influenzano le nostre emozioni e comportamenti e ne determinano la loro intensità e  durata.  Ognuno di noi ha modalità tipiche di pensare e agire che possono produrre malessere. L’obiettivo dell’intervento psicologico di matrice cognitivo-comportamentale è proprio quello di individuare e modificare i pensieri e i comportamenti per noi maggiormente dannosi.
Nello specifico, le tecniche cognitive vengono utilizzate per identificare, mettere in discussione e modificare pensieri e schemi cognitivi che possono provocare disagio, emozioni dannose ed evitamenti comportamentali. Tali tecniche si basano sul principio secondo il quale spesso i pensieri sono la causa della nostra attivazione fisiologica e delle nostre emozioni.
La tecniche comportamentali, invece, vengono utilizzate sia per modificare o eliminare specifici comportamenti sia per farne acquisire dei nuovi. Tali tecniche si basano sul principio secondo cui i comportamenti, sia quelli adattivi che  disadattivi, vengono appresi nel contesto. Un intervento volto a modificare gli stimoli ambientali che precedono e seguono l’azione possono essere, quindi, utili per aiutare a “disapprendere” condotte comportamentali disfunzionali ed a sostituirli con comportamenti desiderabili.
Nello specifico, l’uso delle tecniche cognitivo-comportamentali si è dimostrato efficace in una serie di situazioni sintomatiche tra cui:
– Disturbi d’ansia;
– Disturbi dell’umore;
– Disturbi del comportamento alimentare;
– Disturbo ossessivo-compulsivo
– Disturbo post-traumatico da stress
– Dipendenze patologiche
– Disturbi sessuali
– Insonnia e disturbi del sonno
- Disturbi del comportamento

Sostegno alla genitorialità e Parent training

’intervento con i genitori è focalizzato solitamente sulla situazione problematica che gli stessi genitori sperimentano in relazione al figlio/a . I genitori, di fronte alle problematicità legate alla situazione del figlio/a, possono sviluppare sentimenti di inadeguatezza e sensi di colpa. Possono anche non sapere come fronteggiare le difficoltà comportamentali ed emotive del figlio/a a causa di disinformazione in materia di pratiche educative, contribuendo (alcune volte in maniera non consapevole) ad intensificare e consolidare alcuni aspetti problematici comportamentali e/o emotivi nel proprio figlio/a
I genitori possono richiedere quindi una consulenza privata col professionista al fine di condividere il problema e trovare possibili soluzioni accedendo lì dove utile e possibile a percorsi di gruppo di parent training.
I programmi di parent training seguono sostanzialmente le seguenti fasi:
- comprensione del problema,
- preparazione al cambiamento e ridefinizione del problema;
- introduzione di alcune tecniche educative specifiche;
- uso flessibile delle tecniche apprese e prevenzione dei comportamenti problema attraverso il riconoscimento degli eventi premonitori.

Gli interventi psicologici in età evolutiva erogati comprendono:

  • Percorsi di valutazione psicodiagnostica;
  • Percorsi di trattamenti psicoeducativi.
  • Percorsi di supporto psicologico individuali;
  • Interventi di supporto alla genitorialità;
  • Parent training

Gli interventi psicologici in età adulta comprendono:

  • Valutazione psicodiagnostica;
  • Interventi di supporto psicologico individuali;
  • Interventi di supporto psicologico di coppia;
  • Interventi di gruppo (training di assertività; training di rilassamento)

Orari Fidamedica

Prestazioni medico sanitarie solo su appuntamento.

Dove si trova il Poliambulatorio

Vai alla pagina con indirizzo e mappa stradale.